Riflessologia Plantare - Naturopatiacensani

Vai ai contenuti

Menu principale:

Metodiche

  La Riflessologia Plantare è una antica arte sapiente per la cura, il riequilibrio ed il benessere della persona che fa parte delle metodiche della Medicina Tradizionale Cinese e che trae le sue basi concettuali e filosofiche dalla tradizione Taoista.

  Essa risale a circa 5’000 anni fa e si basa su una opera di riequilibrio energetico dei vari organi, sistemi ed apparati della persona.
Infatti, per la Medicina Tradizionale Cinese, ogni possibile fastidio, problema o malattia che possiamo manifestare, sia esso fisico o mentale, origina e deriva da uno squilibrio energetico interiore, un blocco del flusso energetico del nostro essere.

  Per rimediare a ciò la Riflessologia Plantare utilizza delle determinate pressioni delle dita dell’operatore su specifici punti riflessi situati sulla pianta e sul dorso del piede.

  Esiste infatti una mappa che fa corrispondere a determinati punti del piede tutti gli organi, gli apparati ed i sistemi del corpo umano; agendo opportunamente su questi punti con sensibilità e perizia, l’operatore può percepire eventuali situazioni di squilibrio energetico e poi agire per ripristinare lo stato ottimale della persona.
Lo stimolo pressorio dell’operatore si proietta energeticamente verso quella precisa zona del nostro corpo che ha bisogno di sostegno, conforto, aiuto, ripristino e riattivazione.

  Attraverso questa metodologia olistica è possibile agire quindi su ogni manifestazione fisica o mentale che ci allontana dal nostro stato di benessere; è importante sottolineare che lo sguardo del Riflessologo è sempre rivolto a TUTTA la persona, non scindendo mai il suo stato fisico esteriore dal suo stato emotivo interiore, agendo quindi sull’UNITA’ che costituisce ogni essere umano. Si agisce così sul ripristino del proprio equilibrio fra interiorità ed esteriorità per stimolare le innate capacità di "auto-guarigione" che ognuno di noi possiede.

  I piedi ci sostengono e ci permettono di avanzare nella nostra vita, lungo il nostro percorso di evoluzione e nella direzione che sentiamo nostra; per questa ragione portano in sé tutti i segni e le tracce di ogni nostra emozione, esperienza, prova, evento che abbiamo vissuto e di ogni tendenza futura.

  La Riflessologia è molto utile negli stati di stress per conseguire il rilassamento e la distensione psico-fisica, il drenaggio, la depurazione e l’allontanamento di "tossine" fisiche ed emotive e il riequilibrio ed il benessere della normale funzionalità organica.
Questa metodica così poco invasiva ma profonda, così piacevole e sicura può essere molto efficace su dolori di schiena, sciatalgie, mal di pancia, mal di testa, torcicollo, mal di stomaco, ansia, nervosismo, tensioni, insonnia, coliche, cattiva digestione, stitichezza, disequilibri ormonali, stanchezza, …

  Il sintomo, svincolato dalla sua mera corporeità, diviene così la partenza per un percorso interiore che ci avvicina a noi stessi e che ci permette di "avere cura" di noi e di conoscerci meglio, in quanto costituiti da elementi imprescindibili ed unitari che invece troppo spesso, ignorati e trascurati, vengono a generare i nostri malesseri.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu