Fitoterapia - Naturopatiacensani

Vai ai contenuti

Menu principale:

Metodiche

  Utilizzare le erbe, parti di esse e loro estratti per scopi salutistici, per trattare stati di deficit organico ed emotivo o per sostenere le normali funzioni fisiologiche, fa parte della Storia dell’Uomo, del suo percorso evolutivo, culturale, antropologico.

  L’uso delle proprietà funzionali degli estratti vegetali è stato anche importante negli aspetti magici, esoterici, religiosi e sociali, più o meno occulti, che in passato hanno rivestito una grande rilevanza per l’Uomo.

  Il grande vantaggio funzionale degli estratti vegetali è quello di non contenere una singola sostanza isolata (principio attivo) efficace su una unica funzione metabolica (come nei farmaci), ma esso viene veicolato insieme al suo "fitocomplesso", l’insieme cioè di tutte le decine di altre sostanze presenti nel vegetale; ciò fa sì che questo principio attivo, pur essendo presente in quantità minima, risulta in generale molto più efficace e con minori possibili effetti avversi o tossicità di quelli che avrebbe se fosse utilizzato in forma pura ed isolata.

  I vantaggi di un trattamento fitoterapico finalizzato al sostegno e al riequilibrio del normale stato di benessere della persona sono chiari: utilizziamo elementi completamente naturali, abbiamo un’azione   modulata, graduale, armonica e in sintonia con la natura dell’essere umano, otteniamo una azione efficace, profonda e rispettosa dell’equilibrio fisiologico della persona.



  I rimedi fitoterapici permettono di affrontare e risolvere una grande molteplicità di disturbi e squilibri, sia essi fisici che emotivi. Si va dai rimedi più classici come le tisane di camomilla, di malva, di ortica, agli estratti vegetali derivati da piante esotiche e recentemente scoperte ed ottenuti con metodologie d’avanguardia.

  Ecco che così possiamo dare una risposta e un sostegno molto validi a qualsiasi necessità del nostro organismo con l’apporto dei principi vegetali: in caso di dismetabolie, di squilibri digestivi, di deficit emotivi, di carenze energetiche, di stati infiammatori, di algie osteo-articolari, problematiche immunitarie, scompensi ormonali, disturbi psico-somatici, squilibri dell’attenzione e della memoria, stress e stati ossidativi, detossicazione e drenaggio, rilassamento o rinforzo, …

   L’effetto che possiamo così avere dalla fitoterapia è un contributo al nostro equilibrio e benessere, con fonti naturali che coniugano efficacia e sicurezza, profondità d’azione e riduzione di eventi avversi.

  L’uso dei prodotti a base vegetale (integratori alimentari) va sempre fatto con consapevolezza e misura, affidandosi al consiglio di un esperto come ad esempio l’erborista o il Naturopata.

  La Natura quindi ci fornisce tante possibilità di utilizzare i frutti della Terra per il nostro star bene, offrendoci un modo di aver cura del nostro benessere ed equilibrio con una via più vicina al nostro essere più vero.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu